AVIS Pistoia

Vai ai contenuti

Menu principale:


    
Preferenze sui cookie www.avispistoia.it, al fine di offrire una esperienza ottimale sul sito, utilizza cookies di terze parti, di tipo statistico. Navigando sul sito, l'utente presta consenso all'uso dei cookie, autorizzando a memorizzare tali cookie sul proprio dispositivo
23 LUGLIO
PAOLO HENDEL
ALLA NOTTE ROSSA
2020




NUOVA CI
RCOLARE DEL CNS  
(Centro Nazionale Sangue)
SUI TEST SIEROLOGICI
 

I test sierologici basati sull’identificazione di anticorpi Igm e IgG specifici per la diagnosi di Covid-19 non possono sostituire i tamponi naso-faringei.
Lo stabilisce una circolare emessa dal Centro Nazionale Sangue per contribuire a fare chiarezza sull’efficacia o meno di determinati accertamenti per le attività trasfusionali.
Come si legge nel documento, «il risultato qualitativo ottenuto da un campione di siero non è attendibile», in quanto l’eventuale presenza di anticorpi rilevata con questa procedura non è indicativa di un’infezione in atto e, di conseguenza, non è in grado di stabilire se vi sia o meno il rischio di trasmissione del virus.

Nel ribadire le finalità per le quali il test può essere effettuato, tra cui la stima della diffusione dell’infezione in una comunità o l’avvenuta esposizione al virus, tuttavia, la circolare definisce “lacunose” le attuali conoscenze scientifiche relative ai test sierologici sul riuscire a fornire informazioni su:

- presenza di anticorpi neutralizzanti in grado di proteggere dall’infezione o malattia;
- persistenza degli anticorpi a lungo termine

A tale proposito, ricordiamo che lo stesso Ministero della Salute ha precisato sul suo sito, nella sezione dedicata al “Coronavirus”, che «i test sierologici non sono attualmente dirimenti per la diagnosi di infezione in atto, in quanto l’assenza anticorpi non esclude la possibilità di un’infezione in fase precoce, con relativo rischio che un individuo, pur essendo risultato negativo al test sierologico, risulti contagioso. Inoltre, per ragioni di possibile cross-reattività con altri patogeni simili (come altri coronavirus della stessa famiglia), il rilevamento degli anticorpi potrebbe non essere specifico per SARS-CoV-2, quindi persone che in realtà hanno avuto altri tipi di infezioni e non COVID-19 potrebbero risultare positive alla ricerca degli anticorpi per SARS-CoV-2.

Inoltre, si conferma che non esiste alcun test rapido basato sull'identificazione di anticorpi (sia di tipo IgM che IgG) diretti verso SARS-CoV-2 validato per la diagnosi di contagio virale o di COVID-19.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità sta attualmente valutando circa 200 nuovi test rapidi basati su differenti approcci e che sono stati portati alla sua attenzione; i risultati relativi a quest’attività di screening saranno disponibili nelle prossime settimane».

A livello trasfusionale, infine, il CNS ribadisce, nella stessa circolare, quanto già comunicato precedentemente e cioè che non esiste alcuna evidenza che l’infezione da Covid-19 venga trasmessa per via trasfusionale e che, di conseguenza, l’attuale normativa non prevede di effettuare il test sierologico per la ricerca di anticorpi anti Covid-19 per la selezione del donatore o per la qualificazione biologica degli emocomponenti.

•A questo link il testo integrale della circolare, in cui sono elencate anche le possibili problematiche connesse alla partecipazione dei donatori a studi epidemiologici.

Link alla circolare del Ministero della Salute (Direzione generale della prevenzione sanitaria) sui test di screening e diagnostici.  



PROGETTO PLASMA IPERIMMUNE
(COVID-19)
Regione Toscana

Giunta Regionale
L'Assessessore Diritto alla Salute, Welfare,
integrazione socio-sanitaria e sport


Cara donatrice, caro donatore,
La Regione Toscana ha avviato lo studio sperimentale multicentrico per utilizzare a scopo terapeutico il plasma iperimmune di pazienti convalescenti e guariti dal Covid-19 sui malati critici con polmonite.
L’utilizzo precoce del plasma iperimmune, utilizzato in pazienti in respiro spontaneo e/o non sottoposti a ventilazione meccanica, potrebbe avere un ruolo importante nel ridurre il rischio di trasferimento in terapia intensiva migliorando la sopravvivenza e la durata della degenza di questi pazienti.
Partendo dalla donazione di plasma dei guariti verranno curati altri pazienti alle prese con la stessa patologia; il plasma di un donatore sara utile a tre pazienti.
Poiche lo studio necessita della partecipazione di un numero ampio di soggetti, sono pertanto a sollecitare, d’intesa con le Associazioni di Volontariato, che ringrazio per la collaborazione e per la condivisione del progetto, la vostra disponibilita a donare plasma con la consueta procedura della plasmaferesi se siete stati nella condizione di quarantenati confermati positivi non ospedalizzati
(ovvero in quarantena domiciliare perché positivi con sintomi lievi).
Chi si trovi nella condizione suddetta e invitato a prendere contatto con il proprio Servizio trasfusionale di riferimento per concordare e programmare una donazione di plasma.
Il Centro Regionale Sangue e sempre a disposizione per fornirvi ogni informazione:
crs@regione.toscana.it — tel.3316364452.
Sono certa che la disponibilita dei donatori si confermera anche per questo nuovo percorso terapeutico.
Come sempre grazie di cuore

Stefania Saccardi


Il ringraziamentro del reparto di Radiologia del San Jacopo per la donazione di DPI e telefoni WIFI
_____________________________________________________________________________________________________________
AgenDona
PRENOTAZIONI
Ricordiamo a tutti i nostri soci donatori che si rende NECESSARIA la prenotazione per donare sangue o plasma. Telefonando al nostro 057323765 al mattino, è possibile prenotare la propria donazione da effettuarsi in uno dei Servizi Trasfusionali della Toscana. Raccomandiamo vivamente di comunicare tempestivamente qualsiasi variazione di indirizzo, numero telefonico e/o indirizzo mail alla sede associativa sempre telefonando allo 057323765.

Le donazioni di sangue e plasma a Pistoia si effettuano sempre in Via del Ceppo n°1,  con la possibilità di usufrire del parcheggio  "IL CEPPO" in Viale Matteotti

Gratis per tutti i donatori del sangue il parcheggio del Ceppo
Dal 1 febbraio l'area di sosta nei pressi di viale Matteotti è più ampia e a pagamento. Chi dona il sangue potrà sostare gratuitamente per il tempo necessario alla donazione. Sarà necessario esporre sul cruscotto della macchina un tagliando fornito dal personale sanitario.La copertura sarà fino alle ore 15. Ciò è stato possibile grazie a un accordo tra Comune, Avis e Ausl Toscana Centro.  



ATTENZIONE
tassativo dal 1° ottobre 2014
----------------------------

il Centro Trasfusionale è tenuto a richiamare 
l'anagrafica del donatore solo attraverso il bar-code presente 

sulla tessera sanitaria,
si pregano i donatori di presentarsi muniti della tessera
IN CASO CONTRARIO NON SARA'
POSSIBILE EFFETTUARE LA DONAZIONE

A quanto pare continuano a girare messaggi di richieste di sangue per un bimbo o bimba con riportato un numero di cellulare da contattare. I MESSAGGI SONO AL 99,9% FALSI. Ma potete comunque togliervi lo scrupolo ANDANDO A DONARE... Di sicuro NON è condividendo il messaggio che aiutate qualcuno che ha bisogno di sangue. Quindi POPOLO DEI SOCIAL, ogni tanto staccate il cellulare e andate presso l'associazione di Donatori o il centro trasfusionale più vicino ... il Sangue non si Dona via facebook, sms o whatsapp
Mettici il braccio non il dito!

P.S. quando ci sono emergenze i centri trasfusionali allertano le associazioni di donatori che si occupano della ricerca diretta dei donatori compatibili.

METTICI IL BRACCIO NON IL DITO!

FONTE:INTERNET

 
Torna ai contenuti | Torna al menu